5 gennaio 2013

UBRIACO IN AEREO, PASSEGGERO LEGATO E IMBAVAGLIATO CON LO SCOTCH


È salito ubriaco a bordo dell'aereo che da Reykyavik, in Islanda, doveva portarlo a New York. Il passeggero islandese, 46 anni, è stato legato e imbavagliato al sedile con lo scotch dall'equipaggio per evitare che infastidisse gli altri passeggeri.
La foto, scattata da un altro compagno di viaggio, è stata poi postata su un forum e riportata dalla stampa. L'uomo ha bevuto un'intera bottiglia di alcol acquistata al duty-free dell'aeroporto. Poi, completamente ubriaco, ha infastidito altri passeggeri e - raccontano i testimoni - avrebbe iniziato a «sbraitare e sputare ai passeggeri e al personale di bordo». Quando poi ha iniziato a diventare manesco, e ha tentato di soffocare un passeggero che gli era seduto accanto gridando 'l'aereo si sta schiantando', l'equipaggio e alcuni passeggeri lo hanno legato e imbavagliato al sedile. La compagnia aerea Icelandic Air ha confermato che l'equipaggio è pure intervenuto per fermare l'uomo, le cui generalità non sono state rese note. Una volta atterrati a New York, il passeggero è stato trasportato in ospedale scortato dalla Polizia. Nessuna accusa è stata formulata nei suoi confronti.
Posta un commento