4 gennaio 2013

A Reana adotti un cane e il Comune ti dà 500 euro


 Adottare un amico a quattro zampe ricevendo pure un “incentivo” di 500 euro, una tantum, come contributo a parziale concorso delle spese sostenute per il mantenimento e la cura dell’animale adottato.
Il progetto – che si concretizzerà a Reana entro un mese - si realizza in collaborazione con l’associazione “Amici della terra” di Udine, che ha formalmente garantito una presenza nel canile per il controllo degli animali e per facilitare le adozioni. I cani disponibili sono 18 e possono essere consegnati anche a persone non residenti nel Rojale.
La giunta Colaoni ha deciso di avviare un progetto proprio per incentivare l’adozione da parte di privati dei cani catturati nel Rojalese, custoditi in una struttura convenzionata, l’allevamento “Monte del re” a San Pietro al Natisone.
Una scelta determinata dal fatto che il costo di mantenimento per ogni cane è di circa di 1.600 euro l’anno. Quindi, il Comune ha ritenuto opportuno incentivare le adozioni dei cani ricoverati nella struttura: così sarebbero notevolmente ridotti i costi per l’ente locale.
«L’obiettivo – sottolinea il sindaco Colaoni – è tentare tutte le azioni per ridurre le spese. La stima è di abbattere i costi del canile del 40%. Ci sarà un miglioramento dal punto di vista affettivo per le bestiole e un risparmio di circa 5 mila euro per il Comune». La paternità dell’idea, sottolinea Colaoni, è del consigliere Franco Fattori: «Ha dato il suggerimento per questo progetto, avviando e tenendo i rapporti con il sodalizio».
Come funzionerà il percorso di adozione? «L’associazione fa una scheda tecnica su ogni singolo cane – spiega il sindaco – e si è resa disponibile ad accompagnare l’adottante nel canile e a presentargli l’animale. In pratica, il sodalizio garantisce la salute dell’animale assegnato, dotato di microclip, valutando nel contempo che la persona che lo prende in carico sia quella giusta. Per l’adozione basterà rivolgersi al sodalizio».

Posta un commento