6 gennaio 2013

India, legge choc contro gli stupri: «Studentesse, indossate il soprabito»


Orribili stupri su giovani donne, bambine, un Paese in rivolta e la decisione di introdurre l'obbligo del soprabito per le studentesse per contrastare l'ondata di violenze sessuali. A stabilirlo il governo dell'ex territorio francese di Pondicherry. «Siamo impegnati al massimo a proteggere la sicurezza delle nostre ragazze - ha dichiarato il ministro dell'Istruzione, T. Thiagarajan - e per questo abbiamo deciso che esse dovranno portare un soprabito e muoversi in autobus di loro esclusivo uso. Inoltre nelle scuole sarà proibito utilizzare i telefoni cellulari».

La stampa, ricordando che la temperatura media di Pondicherry è superiore ai 30 gradi per la maggior parte dell'anno, sottolinea che aggiungere un ulteriore capo di abbigliamento alla divisa scolastica, che prevede anche una giacca «è una misura assurda».

Le polemiche. Contro di essa si è espressa apertamente la segretaria della All India Democratic Women's Association, Sudha Sundararaman, secondo cui «è scioccante notare come apparentemente il governo di Pondicherry non si renda conto che l'abbigliamento non a nulla a che vedere con i reati commessi. È un modo di banalizzare il problema senza affrontarlo seriamente».
Posta un commento