28 ottobre 2011

Si rompe il finestrino: Ryanair lo ripara con «il nastro adesivo». Volo sospeso

Era stato «aggiustato» poco prima del decollo. Panico a bordo: «Il pilota rischiava di essere risucchiato»

MILANO - Paura a bordo di un volo Ryanair da Stansted (Londra, Inghilterra) per Riga (Lettonia): l’apparecchio è dovuto rientrare a Londra quando un finestrino del pilota, a quanto sembra tenuto insieme col del nastro adesivo, ha iniziato a produrre dei «rumori preoccupanti».

LA RIPARAZIONE - Poco prima della partenza del Boeing 737-800 (avvenuto il 29 settembre scorso con 200 passeggeri a bordo) il vetro della cabina di guida era stato «riparato» dal personale di terra con del nastro adesivo. La scena era stata osservata, dall'aeroporto, con incredulità e orrore da alcuni testimoni che hanno successivamente pubblicato le foto su Internet. Si vedono due addetti alla manutenzione che a quanto pare stendono del nastro intorno al bordo esterno del parabrezza dell'aereo. Nonostante la protesta isolata di alcuni passeggeri, riferisce il tabloid The Sun, l’apparecchio della compagnia irlandese low cost è decollato senza imprevisti. Tuttavia, appena 20 minuti dopo la partenza il volo verso la capitale lettone è stato interrotto. Il motivo: il cedimento della riparazione fatta col nastro adesivo, che era appunto stato utilizzato poco prima per fissare un finestrino di uno dei piloti.

PRECAUZIONE - Il capitano avrebbe dunque deciso di rientrare a Stansted in via precauzionale. «Quando eravamo in volo ci hanno comunicato che dovevamo ritornare indietro a causa del finestrino danneggiato», ha raccontato ai media il passeggero Anthony Neal. Il 33enne parla di scene da incubo: «Ci hanno tenuti all'oscuro di tutto, è scoppiato il panico. Abbiamo osservato l'equipaggio che riparava freneticamente il finestrino con del nastro adesivo». Turbato per quanto accaduto anche John Guntrip, un ex pilota interpellato dal Sun: «Avrebbe potuto avere conseguenze drammatiche: se il vetro si fosse staccato solo po' di più, il pilota avrebbe potuto essere risucchiato nel vuoto mentre era in volo». Un portavoce dell’IAA, l'autorità irlandese competente, ha spiegato al Daily Maildi aver completato le indagini sull'incidente, e che il nastro è stato utilizzato «come ulteriore precauzione per garantire una migliore tenuta del vetro», che aveva dato qualche avviso di instabilità durante il volo precedente.

PROCEDURE CORRETTE - La linea aerea low cost ci tiene spegnere le polemiche. Dall'ufficio stampa di Ryanair fanno sapere di «non commentare le questioni tecniche di routine», e che «tutti i voli Ryanair operano in conformità con gli standard di sicurezza approvati da Boeing e CAA/EASA». Una rappresentante dell’IAA ha dichiarato: «Tutta la manutenzione è stata fatta in linea con le procedure corrette».

 
Posta un commento